Fabrizio Cicchitto (ReL): Lega, stato di diritto e sociale assicurati da chiara collocazione nell’Unione Europea e dall’alleanza con gli USA

118

Agenpress. Abbiamo convocato questa riflessione sulla collocazione internazionale dell’Italia molto prima del caso hotel Metropol perché il problema si pone da tempo in termini politicamente assai impegnativi. Essendo agli antipodi della posizione di Putin sulla fine tendenziale della democrazia liberale riteniamo che lo stato di diritto e lo stato sociale sono assicurati da una chiara collocazione dell’Italia nell’Unione Europea, dall’alleanza con gli USA quale che sia l’orientamento del presidente americano in carica, dalla Nato. –

Non sono le intercettazioni all’hotel Metropol a rivelarci che non Savoini, ma la Lega di Salvini ha da tempo un rapporto organico con la Russia di Putin che per parte sua ha tendenze assai aggressive di carattere autoritario e illiberale. A sua volta il Movimento 5 stelle oscilla fra posizioni internazionali di opposto segno che vanno dal rapporto con Russia Unita a impegni molto forti con la strategia imperiale cinese della nuova via della Seta a estemporanei spot con l’Unione Europea come ha dimostrato la votazione per Ursula Von Der Leyen.

Così interviene oggi Fabrizio Cicchitto presidente di Riformismo e Liberta’, ex presidente della commissione Affari esteri della Camera, a margine del Convegno “La collocazione internazionale dell’Italia” svoltosi oggi a Montecitorio presso l’hotel Nazionale.