Il Codice Rosso è legge. Più tutela per le vittime di violenza

217

Agenpress – “Il “codice rosso” e la riforma contro la violenza domestica e di genere è legge”, esordisce l’Avvocato Elisabetta Aldrovandi, presidente dell’Osservatorio Nazionale Sostegno Vittime. “Le vittime, sia donne sia uomini, di violenza in àmbito familiare e affettivo avranno finalmente strumenti di tutela in più, sia per tutelarsi in sede di denuncia con l’ascolto da parte del Pubblico Ministero entro 72 ore dalla querela, sia per avere garanzie sull’applicazione di pene inasprite e adeguate alla gravità dei reati commessi. Inoltre”, aggiunge Aldrovandi, “viene introdotto l’omicidio di identità che punisce con pene severe, fino a quattordici anni di carcere, chiunque sfregia in modo indelebile i tratti somatici altrui. Come Presidente dell’Osservatorio Nazionale Sostegno Vittime sono soddisfatta e soprattutto onorata di avere, anche solo in piccola parte, contribuito a questa importantissima legge con l’audizione in Commissione Giustizia alla Camera cui ho partecipato assieme a Barbara Benedettelli e Mattia Alfano. Qualche piccolo passo verso una maggiore giustizia per le vittime è stato fatto. Ora servirà attrezzare gli uffici giudiziari degli strumenti adeguati per mettere in pratica queste forme di tutela per le vittime, perché possano essere operativo quanto prima e dare con da subito a chi subisce gravi reati le adeguate e tempestive risposte”.