De Masi: “Nonostante De Crescenzo avesse tanto successo con i suoi libri, non ha mai ricevuto premi importanti”

392

Agenpress. Il sociologo Domenico De Masi è intervenuto ai microfoni della trasmissione “L’Italia s’è desta” condotta dal direttore Gianluca Fabi, Matteo Torrioli e Daniel Moretti su Radio Cusano Campus. 

“De Crescenzo era una persona di grandissimo distacco dalle cose plateali, del resto si dichiarava seguace di Socrate –ha affermato De Masi-. Nonostante avesse tanto successo con i suoi libri, non ha mai ricevuto nessuno dei premi più importanti. Vuol dire che una certa cultura riteneva che rendere gradevole la filosofia fosse un difetto anziché un merito.

Ha avuto la cittadinanza onoraria di Atene per il ringraziamento del servizio di grande divulgazione della cultura greca. Molti importanti giornalisti recentemente hanno fatto mea culpa sul fatto di averlo snobbato. Mettendomi nei panni di Luciano, con cui sono stato amico per 50 anni, penso sia meglio tardi che mai.

Con Luciano abbiamo fatto grandi chiacchierate sull’Italia oggi, lui sottolineava spesso che nella distinzione tra gli uomini di libertà, quelli più egoisti, e uomini di cuore, adesso stia prevalendo più l’egoismo che non la solidarietà, basti pensare al nostro comportamento nei confronti dei migranti”.