Secondary ticketing, Mollicone (FdI): “Se biglietto è nominale governo permetta di scaricarlo come le medicine”

113

Agenpress. “Siamo d’accordo all’introduzione del biglietto nominale per contrastare la pratica del secondary ticketing, moderna applicazione del bagarinaggio. Riteniamo, inoltre, giusta la scelta dell’oscuramento dei siti che praticano questa distorsione del mercato.

I consumi culturali, peró, sono in generale calo e un’ulteriore burocratizzazione dei processi -e un peso maggiore sul consumatore derivante da nuove commissioni- è sicuramente negativa. Abbiamo presentato una proposta per il rilancio dei consumi culturali, detraendoli dalle tasse come avviene per le medicine. Invitiamo il governo a stanziare i fondi necessari per la misura, incentivando la domanda di “cultura” e diminuendo l’attrattività verso le forme opache di compravendita.”

È quanto dichiara Federico Mollicone, deputato FDI capogruppo in commissione Cultura e responsabile Cultura e Innovazione del partito.