Oggi alla Camera il primo incontro di costituzione del ramo italiano dell’Alleanza Globale tra Fao e parlamentari per la lotta alla fame e la malnutrizione

818

Agenpress. Si è svolta oggi, 25 luglio 2019, presso l’Aula della Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati, la prima riunione tra Parlamentari, Governo, FAO e altre Agenzie delle Nazioni Unite con sede a Roma, per organizzare il ramo italiano dell’alleanza globale per la lotta alla fame e la malnutrizione, con l’obiettivo di integrare e scambiare le esperienze legislative nazionali nella cornice del programma dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

Una riunione, presieduta e voluta dal Presidente della Commissione Agricoltura, On. Filippo Gallinella, che è stata l’occasione per mettere sullo stesso tavolo tutti gli attori che, nel nostro Paese ed in Europa, saranno chiamati a mettere in campo la strategia italiana per raggiungere i traguardi previsti dall’Agenda 2030: dieta sana e agricoltura sostenibile, agricoltura familiare, lotta allo spreco alimentare, promozione di programmi sulla sicurezza alimentare e la nutrizione finanziati dalla cooperazione internazionale interna.

Presenti tra gli altri il Vice Ministro agli Affari Esteri Emanuela Del Re, la Sottosegretaria alle politiche agricole Alessandra Pesce, l’ambasciatrice Vincenza Lomonaco, rappresentanti permanente della Repubblica Italiana presso l’Agenzia delle nazioni unite a Roma, e alcuni parlamentari, nonché esponenti della FAO – il capo di Gabinetto Mario Lubetkin, il Vice Direttore Generale aggiunto Roberto Ridolfi e funzionari rappresentati di WFP e IFAD.

“Il prossimo passo – dichiara il Presidente Gallinella –  sarà la creazione trasversale di un’intergruppo parlamentare ed extraparlamentare che, attraverso una serie di incontri – anche itineranti – arriverà all’appuntamento di ottobre 2019, con un evento durante la settimana Mondiale dell’Alimentazione”.

L’Italia, con le sue risorse, le sue tipicità, le sue eccellenze nell’agricoltura e nell’agroalimentare, può essere senza dubbio protagonista di questo scenario, ed essere concretamente utile nella lotta alla fame, allo spreco e nell’educazione ad una nutrizione sana ed equilibrata.