Terza Tappa “Circuito Talent Show Jumping 2019”

249
Moyersoen - Credito FISE- Mario Grassia Solo ad uso editoriale

Agenpress. La Terza Tappa dell’importante  CIRCUITO TALENT SHOW JUMPING 2019, promosso dalla  Federazione Italiana Sport Equestri (FISE) si svolgerà  da venerdì 2 agosto a domenica 4 agosto a Cervia (RA) negli  impianti dello splendido Centro Ippico Le Siepi.

Dopo il successo delle prime due  Tappe del Circuito, a Busto Arsizio (VA) a fine aprile e a Tortona (AL) nella seconda settimana di giugno, che hanno visto la partecipazione di oltre 500 cavalli provenienti da tutta Italia, il meglio del panorama equestre del Salto Ostacoli azzurro si prepara ad invadere il Circolo Ippico Le Siepi di Cervia (RA) con più di 600 cavalli, per dare vita alla Terza Tappa del Circuito Talent Show Jumping FISE.

Palcoscenico importante del Circuito Talent Show Jumping FISE questa volta sarà Il Circolo Ippico Le Siepi. Mezzo secolo  di storia dell’Equitazione italiana è passata negli anni da Cervia , i cancelli del centro hanno aperto nel luglio del 1974, i più grandi cavalieri internazionali hanno calcato e calcano i campi di questo storico impianto, dove tradizione equestre, cultura del cavallo ma anche grande attenzione alla salute e all’integrità degli atleti che compongono i binomi, fanno di questa struttura una delle più apprezzate e conosciute in Italia e all’estero.

Padrona di casa delle Siepi la Dott.ssa Lalla Novo , conosciuta da tutto il mondo equestre come “ La Lalla Novo”, amazzone di livello internazionale, dirigente Federale , capo equipe della nazionale , giudice internazionale di salto ostacoli , veterinario e adesso in primissima persona, organizzatrice e anima delle Siepi. Una vita per l’equitazione, una vita per lo sport.

“La Lalla Novo”, torinese e torinista di nascita, con “il virus sano” dello sport nelle vene trasmesso dal padre, il grandissimo Ferruccio Novo, Presidente del Grande Torino dal 1939 al 1953 , passato attraverso la tragedia di Superga che sconvolse l’Italia nel 1949,dove tutta la squadra del Torino e tre quarti della nazionale italiana persero la vita nel disastro aereo di ritorno dal Portogallo, mantiene viva e attuale la storia dell’equitazione italiana, creando un connubio vincente tra tradizione, amore per lo sport e per il cavallo e capacità organizzative e manageriali.

Un Circuito voluto fortemente dalla Federazione Italiana Sport Equestri, con l’obiettivo  di valorizzare a 360° il settore del salto ostacoli, creando delle manifestazioni nazionali che uniscano cavalieri di tutte le età e livelli di preparazione, in eventi attentamente monitorati dalla FISE, organizzati in impianti di primissimo ordine, con un’attenzione primaria alla salute dei cavalli e  alla progressione tecnica dei cavalieri in campo.

Afferma il Presidente della Federazione Italiana Sport Equestri (FISE) Avv. Marco Di Paola – : “ Il Circuito Talent Show Jumping sta dando delle grandi soddisfazioni a me e al consiglio federale, la prima Tappa di Busto Arsizio e la seconda di Tortona hanno visto un grandissimo successo di partecipazione sia dal punto di vista dei numeri che della qualità vista in campo, andando pienamente a centrare gli obiettivi per cui è stato ideato. Guardando i numeri e i nomi dei binomi iscritti  a Cervia, la grande capacità organizzativa della Lalla Novo, sono certo che anche questo terzo appuntamento sarà  una vera e propria festa del salto ostacoli con oltre 600 cavalli iscritti, confermando le nostre più rosee aspettative ”.

Questo circuito è particolarmente rilevante sotto più aspetti: usciranno da qui i cavalieri che si qualificheranno per la finale dell’importante Fiera Cavalli di Verona nell’Arena FISE,  dove verrà assegnato  al vincitore per ciascuna categoria, l’ambito titolo di TALENT RIDER 2019; saranno selezionati i giovani cavalieri che parteciperanno in rappresentanza delle squadre italiane alle manifestazioni programmate nel Circuito Internazionale. Una delle particolarità del circuito prevista dal regolamento, è che i cavalieri giovani e meno giovani (Ambassador) che verranno selezionati nelle rappresentative nazionali per gli appuntamenti ufficiali all’estero, usciranno dalla computer list di qualifica per la finale di Verona, lasciando spazio visibilità ad altri atleti loro coetanei.

A Cervia (RA) vedremo in campo alcuni tra i migliori binomi della nostra equitazione, tra tutti  Paolo Paini ,Bruno Chimirri  con il suo stallone Tower Mouche terzi con l’Italia nell’importante della Coppa delle Nazioni di Hickstead , Filippo Moyersoen, Riccardo Martinengo, Paolo Adamo Zuvadelli, il giovanissimo Giacomo Casadei e tanti altri in campo nei tre giorni di gare alle Siepi.

La Terza Tappa del Circuito Talent Show Jumping di Cervia sarà anche un appuntamento fondamentale per permettere ai Tecnici della Federazione (FISE) di visionare i binomi più importanti senior di prima e seconda fascia e giovanili delle varie classi di età,  in vista dei prossimi appuntamenti internazionali delle rappresentative ufficiali. Per la Federazione Italiana Sport Equestri sarà a Cervia il Tecnico Selezionatore della seconda fascia Marco Porro, occhio attento e collaboratore diretto del CT Duccio Bartalucci.

Nel calendario di questo Circuito sono previsti quattro appuntamenti di interesse Federale:  Busto Arsizio, Tortona , Cervia dal 2 al 4 agosto e ad Arezzo dal 30 agosto al 1° settembre. In queste quattro tappe le categorie presenti saranno: Giovanili, Gentleman Rider, Ambassador , Seniores e giovani cavalli, che si incontreranno  in un unico evento, affrontando gare con altezze dai 110cm fino ad arrivare alle altezze più impegnative di 155/160 cm.

Il calendario nazionale FISE prevede solo in questi quattro appuntamenti del Talent show Jumping la possibilità di partecipare a categorie impegnative con altezze da 155/160 cm con un importante montepremi da 30.000 euro, anche  questo elemento creerà un interessante confronto tra i migliori binomi presenti in Italia, sotto l’attento sguardo dei tecnici federali che interverranno in ogni appuntamento.

Il Talent Show Jumping è  programmato in un calendario nazionale che interesserà gran parte della nostra penisola, dando la possibilità a tutte le fasce di cavalieri di varie età, dai più giovani delle categorie Children (dai 12 ai 14 anni), passando per gli Junior ( dai 14 ai 18 anni) , Young Rider (dai 19 ai 21 anni) , Gentleman Rider (varie età), fino ad arrivare alle categorie Ambassador (cavalieri over 45 anni), di acquisire i punteggi  che andranno a formare una computer list calcolata dalla Fise che consentirà ai migliori cavalieri per fascia di età, di partecipare alla  finale di novembre a Verona Fiera Cavalli , nell’Arena FISE.