Afghanistan. Bomba su un autobus. Almeno 34 morti e 17 feriti. Nessuna rivendicazione

190
Firefighters clear the site of a blast in Kabul, Afghanistan, Monday, June 3, 2019. Afghan officials say at least one person has been killed when a sticky bomb attacked into a bus detonated in the capital Kabul. Nasrat Rahimi, spokesman for the interior ministry confirms Mondays attack has targeted the bus carrying employees of the Independent Administrative Reform and civil service Commission. (ANSA/AP Photo/Rahmat Gul)

Agenpress –  E’  salito ad almeno 34 morti e 17 feriti il bilancio delle vittime causate dall’esplosione stamani di una bomba al passaggio di un autobus nel distretto di Bala Blok, nella provincia occidentale afgana di Farah.

Il portavoce del governatore della provincia di Farah, Farooq Barakzai, ha confermato il bilancio delle vittime sottolineando che potrebbe salire ulteriormente a causa dei numerosi feriti.

L’attentato giunge all’indomani di una dichiarazione delle Nazioni Unite secondo cui è “scioccante” il livello in cui i civili vengono uccisi e feriti nella guerra in Afghanistan, nonostante gli sforzi per porre fine a questo conflitto che dura ormai da quasi 18 anni.

L’autobus, ha precisato il portavoce, stava percorrendo l’autostrada Kandahar-Herat quando è esploso, alle sei del mattino ora locale (le 3:30 in Italia).

“Decine di passeggeri, soprattutto donne e bambini, sono rimasti uccisi quando l’autobus sul quale viaggiavano ha urtato una bomba che si trovava lungo la strada”, ha detto Barakzai aggiungendo che si è trattato di un ordigno dei talebani.

Per il momento i talebani non hanno rivendicato l’attacco, ma anche secondo il portavoce del presidente afghano – Sediq Sediqqi – si è trattato di una loro bomba.