Bellanova (PD): “No al Decreto Sicurezza-bis. Di pericoloso in questo Paese c’è solo un Governo che alimenta la paura e fa marcire i problemi”

226

Agenpress. “In Italia non c’è nessun allarme sicurezza che non sia suscitato dallo stesso Governo.

Che non ha, come è evidente, alcuna voglia e capacità di affrontare e risolvere i veri problemi del Paese ma ha enorme interesse a soffiare sulla paura e sull’insicurezza creando nemici sociali: i migranti, le ong e, adesso, anche chi manifesta in luoghi pubblici.

Il Decreto sicurezza-bis, come già il suo precedente, è solo una fabbrica della paura.

Il vero scopo è alimentare tensione sociale, non risolverla. Criminalizza le Ong che salvano vite umane e criminalizza chi scende in piazza per manifestare il proprio pensiero.

Il pericolo non sono i migranti che arrivano sempre di meno ma chi rivendica il potere, come il Ministro dell’Interno e chi per lui, di violare le norme del diritto internazionale senza alcuna ragione se non quella di essere in campagna elettorale permanente.

Che le persone muoiano in mare o che chi protesta lo faccia per difendere diritti legittimi e sacrosanti non è rilevante. L’ obiettivo è alzare costantemente l’asticella della tensione sociale spostando quotidianamente l’attenzione dalle questioni vere, quelle su cui nessuno muove paglia e che abbandonate a se stesse non possono che incancrenire.

Oggi verrà votato al Senato un Decreto inutile e pericoloso. Non c’è nessuna urgenza. Mettono la fiducia solo per impedire che questa verità emerga con forza.

D’altra parte che il primo e il secondo Decreto In-sicurezza siano inutili è certificato.

Dopo essere stato approvato, il primo è ancora lettera morta: non c’è nessun decreto attuativo. Il solo interesse del Ministro dell’Interno e del Governo è alimentare e cavalcare la paura”.