L’ opinione di Roberto Napoletano. Progetto Italia è un progetto di Italia nel mondo o di Italia in Italia? Tutto nasce per mettere in sicurezza la Astaldi e i suoi dipendenti

140
Roberto Napoletano Direttore del Quotidiano del Sud e l'Altravoce dell'Italia

Agenpress. Fiumi di inchiostro sono stati versati per raccontarvi di Progetto Italia dove ballano 600 milioni di aumento di capitale, ci sono dentro Salini Impregilo, Cassa Depositi e Prestiti, nuova finanza dalle banche per 935 milioni. Si sprecano i titoli sul player globale (è settimo nella top ten europea) e sul campione nazionale delle costruzioni, ma mai qualcuno che ti dicesse che tutto nasce per mettere in sicurezza un’azienda privata, Astaldi, e i suoi dipendenti.

Non voglio farmi influenzare dal giudizio personale sull’incolmabile differenza tra la visione strategica, la competenza, e lo spessore umano e politico degli uomini che hanno legato il loro nome alla grande stagione dell’Iri, l’unica vera scuola industriale di questo Paese, e i reggitori attuali pro tempore della Cassa Depositi e Prestiti, ma c’è qualcuno che è in grado di rispondere alla domanda se il Progetto Italia è un progetto di Italia nel mondo o di Italia in Italia?

Per leggere la versione integrale dell’editoriale del direttore Roberto Napoletano clicca qui:

 

https://www.quotidianodelsud.it/laltravocedellitalia/editoriali/2019/08/05/leditoriale-direttore-roberto-napoletano-progetto-italia