La Cina avverte i paesi vicini, non schierate i missili Usa sul vostro territorio

584

Agenpress – Il più alto responsabile cinese del controllo degli armamenti, Fu Cong, ha lanciato un avvertimento ai Paesi vicini affinché non consentano agli Usa di schierare missili a medio raggio sul loro territorio. Inoltre, Pechino prenderà contromisure se gli Stati Uniti dispiegheranno i missili nella regione. Anche la Russia prevede di schierarne, se lo facessero gli Stati Uniti.

Durante il fine settimana il segretario alla Difesa degli Stati Uniti Mark Esper ha dichiarato, negli incontri sulla sicurezza in Asia, di voler schierare missili convenzionali di medio raggio nell’area Asia-Pacifico entro pochi mesi. Una iniziativa vietata dal Trattato sulle forze nucleari a raggio intermedio firmato dalla Russia e dagli Stati Uniti nel 1987, scaduto però venerdì scorso dopo il ritiro di Washington per presunte violazioni da parte della Russia, circostanza che Mosca nega.

Il presidente russo Vladimir Putin ha detto ieri che la Russia avrebbe schierato nuovi missili a raggio intermedio solo se gli Stati Uniti lo avessero fatto e ha chiesto colloqui urgenti sul controllo degli armamenti per prevenire una caotica escalation.

Fu ha affermato che la Cina non ha intenzione di concludere un accordo trilaterale sul controllo degli armamenti con gli Stati Uniti e la Russia, ma resta impegnata in discussioni multilaterali sul disarmo. Per quanto riguarda l’ipotesi di un dispiegamento di missili Usa in Asia, l’Australia ha affermato di non sapere in quali Paesi dovrebbero essere installati ma che di sicuro l’Australia non sarebbe stata uno di questi.