Bellanova (PD) “Con la Riforma del Lavoro abbiamo esteso tutele. E nessuno ci ha mai dovuto pregare per un incontro””

785

Agenpress. “A Giorgio Sorial ricordo che noi non abbiamo mai disertato un tavolo di crisi, ogni crisi aziendale è stata da noi costantemente e periodicamente monitorata grazie all’impegno di una Task force poi smantellata dal Ministro Di Maio, nessuna parte sociale ha mai dovuto insistere per ottenere un incontro, per una convocazione non è mai stato necessario protestare sotto il Ministero, non abbiamo mai snobbato un tavolo ritenendo prioritaria una diretta fb o una trasmissione televisiva.

Con la Riforma del Lavoro abbiamo rafforzato la Naspi, introdotto tutele prima inesistenti per i lavoratori delle aziende con meno di 15 dipendenti, rafforzato e potenziato conciliazione, tutele per le donne lavoratrici, le donne lavoratrici vittime di violenza, congedi parentali, introdotto tutele per le lavoratrici e i lavoratori autonomi, razionalizzato la strumentazione delle tutele di cui è parte integrante l’Agenzia per le politiche attive del lavoro. Istituita con l’obiettivo di garantire strumenti e risposte perché, anche in caso di cessazione delle imprese, lavoratori e lavoratrici non fossero tagliati fuori dal mercato del lavoro.

Quanto al dossier sui Tavoli di crisi che starebbero preparando per settembre, non è certo un favore a qualcuno: l’informazione e la comunicazione puntuale sul lavoro al Mise rientra nei compiti istituzionali, con la differenza che per noi era automatica, per loro molto meno. Rientrerebbe nei compiti di un Ministro e di un Ministero anche rispondere in Parlamento alle domande dell’opposizione su questioni cogenti per il Paese. Per questo evidentemente si devono ancora attrezzare”.

Così la Senatrice Teresa Bellanova a proposito di alcune dichiarazioni del vicecapo di gabinetto del Ministro Di Maio al Mise oggi sulla stampa.