Ex ultras della Lazio ucciso a Roma con un colpo alla testa

253

Agenpress. L’ex ultras della Lazio Fabrizio Piscitelli, noto come Diabolik, è stato ucciso con un colpo di pistola alla testa. Si è trattato di un agguato in piena regola: uno sparo a distanza ravvicinata ha colpito all’altezza dell’orecchio lo storico capo ultras degli Irriducibili della Lazio.

Fabrizio Piscitelli si trovava all’interno Parco degli Acquedotti in zona Tuscolano. L’uomo aveva avuto in passato problemi giudiziari legati alla droga.