L’ opinione di Roberto Napoletano. La follia della crisi e le due facce del Nord: classe dirigente e demagogia disgregatrice

179
Roberto Napoletano Direttore del Quotidiano del Sud e l'Altravoce dell'Italia

Agenpress. Ci piace fare gli auguri di ferragosto ai nostri lettori con le parole di un bergamasco spigoloso e competente come Antonio Misiani, un passato da tesoriere del Partito democratico, oggi senatore e responsabile per l’economia.

Dice chiaro e tondo che i residui fiscali territoriali di Fontana e Zaia sono il frutto perverso della loro pericolosissima demagogia e che la ripartenza del Paese può avvenire solo dando al Sud ciò che gli spetta in termini di investimenti infrastrutturali e che da almeno dieci anni in qua gli è stato indebitamente sottratto. Rinfranca sentire dalla voce di un uomo che ha radici, studi, storia personale e azione politica saldamente ancorati tra Bergamo e Milano che Zaia e Fontana, Governatori di Lombardia e Veneto, in arte per noi il “Gallo” e il “Paglietta”, hanno venduto ai loro cittadini-elettori il Paradiso in terra e la secessione dei ricchi.

Rinfranca sentire dalla voce di Misiani che chi guida le due Regioni capofila della campagna per l’autonomia differenziata sta accreditando percorsi velleitari disgregatori mentre l’operazione verità lanciata da questo giornale sullo squilibrio abnorme nella distribuzione della spesa pubblica allargata per investimenti produttivi e, in particolare, infrastrutture di sviluppo, coglie il cuore del problema.

Per leggere la versione integrale dell’editoriale del direttore Roberto Napoletano clicca qui

https://www.quotidianodelsud.it/laltravocedellitalia/editoriali/2019/08/16/leditoriale-direttore-roberto-napoletano-follia-crisi-due