Usa. Eseguita nel Tennesse condanna a morte con la sedia elettrica

179

Agenpress – Lo Stato americano del Tennessee ha eseguito la terza esecuzione con la sedia elettrica dal novembre 2018.

A chiedere questo metodo, era stato lo stesso condannato a morte – il 56enne Stephen West – il quale in precedenza non aveva espresso alcuna preferenza, in quel caso sarebbe stato giustiziato con una iniezione. West era stato condannato per l’uccisione di una donna e della figlia nel 1986, reati di cui si era sempre dichiarato innocente.

Nel 2018 un altro detenuto era stato condannato a morte  per un duplice omicidio.  Dal 2013 negli Usa non veniva usata la sedia elettrica.  Edmund Zagorski, 63 anni, era stato condannato a morte per aver ucciso nel 1983 due uomini che aveva portato in un’area boschiva con la promessa di vender loro marijuana. Era da 34 anni nel braccio della morte. Ha chiesto di essere ucciso con la sedia elettrica, avevano spiegato i suoi avvocati, perché in caso di iniezione letale “gli ultimi minuti, fra 10 e 18, della sua vita saranno un orrore assoluto”, con “un dolore insostenibile, probabilmente per 15-30 secondi”.