Crisi, Pastorino (Leu): Fatto grande pasticcio, italiani lo hanno capito

155

Agenpress. “Il timing della crisi è stato sbagliato, perché si rischia che scattino le clausole di salvaguardia dell’Iva oltre alla brutta figura rimediata nei confronti del mondo intero. Ricordo che solo il 6 agosto il governo aveva incassato la fiducia. Credo che sia stato fatto un grande pasticcio, in pieno agosto, e gli italiani lo hanno capito.

I corsi e ricorsi storici ci dicono come certi cicli finiscano presto. Il governo sulla carta ha il consenso della maggioranza degli italiani, ora si ritrova a inseguire se stesso. Ero tra quelli che assisteva con perplessità a questa esperienza di governo, ricordo che sul decreto Crescita in commissione Finanze alla Camera ci sono stati momenti continui di tensione. Ma la tempistica della sua fine crea enormi problemi al Paese”.

Lo dichiara il deputato di èViva, Luca Pastorino, segretario di presidenza alla Camera per Liberi e Uguali, intervenendo a Coffee Break su La7.

Su un possibile governo giallorosso, Pastorino evidenzia: “Bisogna vedere i contenuti. Come gruppo di Leu ancora non ci siamo confrontati, anche se il presidente Grasso si è già detto favorevole. Ma ripeto: l’importante è vedere ‘le carte’, capire cosa si vuole fare. Per me, comunque, lo scenario molto più probabile resta quello del voto anticipato”.