Governo. Speranza. Non può essere un nome a far saltare una sfida così importante

204
Roberto Speranza, segretario di Articolo 1, ex Pd

Agenpress – “La questione fondamentale è la discontinuità. Penso non si possa fare fallire una sfida politica così importante per un nome. Certo è che i 5Stelle devono finirla con le ambiguità”.

Lo dice a Repubblica, Roberto Speranza, segretario di Articolo 1, ex Pd, che invita Zingaretti a mantenere salda la rotta verso una intesa con il M5S.

“Non può essere un nome a far saltare una sfida così importante”, ha aggiunto dicendosi  ottimista sulla trattativa “ma con una certa cautela e altrettanta determinazione nell’intraprendere la strada di un’intesa che credo sia utile al Paese”.

La nostra – sottolinea – non è una posizione improvvisata: è dal 2013, dal tentativo di Bersani, che diciamo che bisogna fare cadere il muro di incomunicabilità tra 5S e centrosinistra. Nel 2013 abbiamo pagato la loro immaturità. Nel 2018 fu Renzi a bloccare un’intesa che avrebbe evitato la saldatura tra Lega e grillini. Questa volta spero si abbia il coraggio di andare fino in fondo”.