Governo. Conte e i ministri hanno giurato. Salvini: riciclati e poteri forti non dureranno

579

Agenpress – Giuseppe Conte e i suoi ministri hanno giurato al Quirinale nelle mani del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella leggendo la formula di rito e firmando nel Salone delle Feste del Quirinale. Il primo a presentarsi davanti al capo dello Stato è stato il premier, Successivamente, hanno giurato dopo di lui gli altri ministri che compongono la squadra, a cominciare da quelli “senza portafoglio”.

Subito dopo Conte  è stato accolto nel cortile della sede del governo dal picchetto d’onore. Poco prima del premier è giunto in auto Riccardo Fraccaro, al quale il consiglio dei ministri conferirà le deleghe di sottosegretario alla presidenza del Consiglio.

Il governo delle poltrone, dei riciclati e dei poteri forti europei non avrà vita lunga.
Opposizione in Parlamento, nei Comuni e nelle piazze, poi finalmente si vota e… si vince!!!
Io non mollo e non mollerò mai Amici, per me viene prima l’onore dei ministeri”, ha commentato Matteo Salvini sulla sua pagina Facebook.