On. Lorenzin (Civica Popolare): Forza Italia? Sperano ancora di fare la coalizione di centrodestra

365

Agenpress. «Ognuno e padrone a casa sua. E Berlusconi di Forza Italia è padre e padrone. Però avendo militato per anni in quel partito e con ruoli importanti, ritengo che l’errore più grande commesso è stato quello di non rompere l’alleanza con la Lega prima delle elezioni europee.

Perché un partito che è nato per fare la rivoluzione liberale non ha nulla da spartire con un partito, il Carroccio salvinizzato, che si fonda sulla democrazia illiberale. Il punto non era portare Salvini nel Ppe ma cacciarlo dall’Italia.

E invece sento che ancora sperano di fare la coalizione di centrodestra. Una coalizione a ripetere che non promette nulla di buono. Quella di Salvini su Forza Italia è un’opa con un messaggio semplice che viene giustificato dallo stesso Berlusconi: se lungo il discrimine liberalismo/antiliberalismo non erigi un muro invalicabile, se non hai la forza di dire, per esempio, che la legge del governatore del Friuli sui migranti non solo è incostituzionale ma inumana, ti sei già consegnato alla sconfitta».

Così la leader di Civica Popolare ed ex Ministro della Salute commentando al quotidiano online Spraynews.it i recenti sviluppi nelle dinamiche parlamentari.