Stupro di gruppo. Sequestrati i cellulari di Ciro Grillo e degli altri tre indagati

260

Agenpress – Sequestrato in Toscana il cellulare a Ciro Grillo, 19 anni, figlio del comico genovese, nell’ambito dell’inchiesta che vede indagato il giovane e altri tre amici per il presunto stupro su una coetanea.

Perquisizioni sono state poi svolte nelle abitazioni degli altri tre indagati, Vittorio Lauria, Francesco Corsiglia e Edoardo Capitta, e anche nei loro confronti i militari hanno proceduto al sequestro dei telefoni cellulari, come confermato dagli avvocati Paolo Costa, Romano Raimondo e Gennaro Velle.

“L’inchiesta è secretata. Posso solo affermare che daremo una forte accelerata alle indagini per arrivare il prima possibile alle conclusioni, nel rispetto e a tutela della presunta vittima e degli indagati”, ha detto il capo della Procura di Tempio Pausania, Gregorio Capasso, che ha disposto  una consulenza tecnica, alla ricerca di video, foto e messaggi che possano essere utili alle indagini.

Il provvedimento , è stato eseguito dai carabinieri mentre Ciro Grillo si trovava in vacanza in Versilia. Il blitz dei militari risale al 29 agosto.

Il fatto sarebbe avvenuto a metà luglio, a Porto Cervo, dopo una serata in discoteca. Gli indagati hanno negato ogni accusa, sostenendo che i rapporti sessuali sono avvenuti in maniera consenziente. ue