Governo. Al Senato tra 169 e 173 sì. Paragone (M5S): “farò un discorso durissimo contro Conte”

395

Agenpress –  Tra 169 e 173 sì: è la forchetta dei voti favorevoli secondo i conteggi della maggioranza in vista della fiducia al nuovo governo Conte oggi in Senato.

La base di partenza è la somma dei senatori M5S e Pd. Tra i 107 senatori M5s i sì oscillano fra 103 e 105: Gianluigi Paragone ha annunciato che non darà la fiducia, e  che farà “un discorso durissimo contro Conte”.

I voti favorevoli certi nel Pd, che conta 51 senatori, dovrebbero attestarsi a quota 49: anche qui risulta un’assenza giustificata per malattia a cui si aggiunge il voto in bilico di Matteo Richetti che potrebbe uscire dall’Aula.

In totale, dunque, una soglia probabile di 154 sì a cui si aggiungerebbero 9 voti favorevoli del gruppo Misto (4 di LeU, Nencini, Buccarella, De Bonis, Nugnes, De Falco) e altri 3 voti della Autonomie (Casini, Bressa e Laniece).

Il totale salirebbe così a 166 voti a sostegno del nuovo Esecutivo a cui potrebbero aggiungersi anche alcuni voti favorevoli dei senatori a vita: Liliana Segre, Mario Monti e Elena Cattaneo.