11 settembre 2001. Trump: “useremo la forza contro il nemico”

155

Agenpress –  Donald Trump e la first lady Melania hanno osservato un minuto di silenzio nel giardino della Casa Bianca per ricordare le vittime degli attentati dell’11 settembre, nello stesso orario in cui furono colpite le Torri Gemelle (8.40 locali, le 14.40 in Italia).

La coppia presidenziale parteciperà più tardi ad una cerimonia al memoriale del Pentagono che ricorda le persone rimaste uccise nell’attacco alla sede della difesa Usa.

Intervenendo al Pentagono per ricordare le vittime dell’11 settembre, Donald Trump ha promesso di intensificare i combattimenti contro i talebani.

Trump ha giustificato la cancellazione dei negoziati di pace con i talebani dopo gli attentati con cui “volevano mostrare la loro forza”. “Invece hanno mostrato la loro debolezza e negli ultimi 4 giorni abbiamo colpito il nemico come mai prima”, ha detto, promettendo una risposta senza precedenti a chiunque attaccherà gli Usa.

“E se per qualsiasi ragione – ha affermato Trump – i nostri nemici torneranno nel nostro Paese, andremo ovunque siano e useremo la forza, del tipo che gli Stati Uniti non hanno mai usato prima. E non sto nemmeno parlando della forza nucleare. Non avranno mai visto nulla di ciò che accadrà loro. Nessun nemico sulla terra può essere al livello della schiacciante forza e potenza delle forze armate americane”.