Autonomia: Carfagna, serve modello nazionale. Vogliamo testi scritti e non propositi

347

Agenpress. “Adesso sull’autonomia vogliamo vedere testi scritti: non bastano più le dichiarazioni e i propositi. Occorre lavorare su un modello nazionale, senza contrapporre la proposta lombarda, o veneta, a quella emiliano-romagnola.

Ho sempre sostenuto che qualsiasi soluzione sull’autonomia differenziata non può prescindere dal riequilibrio e rafforzamento della coesione nazionale, rispettando finalmente il principio di perequazione.

L’ho detto quando c’era il precedente governo, lo ripeto adesso. Mi fa piacere che anche l’attuale ministro per il Sud e la Coesione territoriale avverta la stessa necessità. Purché non si riveli un alibi per accantonare una riforma votata da milioni di cittadini in due distinti referendum e chiesta ufficialmente allo Stato da tre importanti regioni italiane. Se questo governo porterà in Parlamento una riforma equilibrata, adeguata alle esigenze di sussidiarietà, competitività e buona amministrazione, noi saremo pronti a discuterla”.

Così Mara Carfagna, vice Presidente della Camera e deputata di Forza Italia, in una nota.