Presidente Puglia Emiliano su autonomia e coordinamento regioni del Sud

131
Agenpress. “Il coordinamento delle Regioni del sud, all’interno della Conferenza delle Regioni”, lo propone il presidente della regione Puglia, Michele Emiliano, che spiega che potrebbe redigere “un unico progetto di autonomia differenziata, valido per tutte le Regioni a statuto ordinario e da queste condiviso, per renderle più autonome dal governo centrale”.
Secondo Emiliano questo obiettivo è giusto, “dotando ciascuna dei budget di spesa corrente e spesa per investimenti che prima riequilibrino le differenze infrastrutturali e di investimenti e poi parifichino la spesa corrente secondo gli effettivi bisogni di ciascun cittadino a prescindere dal suo luogo di residenza”.
“Se autonomia rafforzata deve esserci – rileva Emiliano – dev’essere preceduta dall’abolizione del criterio della spesa storica, paurosamente a favore del nord, sostituendola con la spesa standard per ottenere identici Lep, livelli essenziali delle
prestazioni per ciascun cittadino”.
“Per ottenere la massima velocità nella spesa bisogna coinvolgere i Comuni, fare progetti concreti, non pretendere di accentrare ogni mossa su Roma. Se vogliamo ‘abolire il Mezzogiorno’, – conclude Emiliano – si devono fare le cose uguali per tutti, abolendo il principio della spesa storica e passando alla spesa basata sui costi standard”. Quindi sull’autonomia rafforzata bisogna mettere a punto un unico disegno di legge condiviso da tutte le Regioni.