Salvini sul palco con una bimba di Bibbiano. E scoppia la polemica: “vergognati”

290

Agenpress – “Mai più bambini rubati alle famiglie. Mai più bimbi rubati alle mamma e i papà. Mai più bimbi come merce. Chiedo a voi che siete sul prato, nel nome di questi bimbi che sono il nostro futuro, di prendervi per mano. Vi chiedo che la giornata di oggi sia l’inizio di una pacifica, democratica, rivoluzionaria liberazione del nostro paese”, aveva detto Matteo Salvini ieri a Pontida.

Oggi le polemiche sui social. “Onore? Hai dato in pasto al pubblico una bambina già traumatizzata…vergognati”; “I bambini non si toccano, non si usano, non si sfruttano. Far salire una bambina sul palco di Pontida per qualche consenso in più è vergognoso e intollerabile”; “Ma vi rendete conto dello schifo che state facendo? Bibbiano è una brutta pagina dell’Italia, non di un partito, non di pochi. Strumentalizzare questa vicenda, portare una bambina su di un palco è una vergogna. Essere politici è altra cosa”.

“Credevate di aver toccato il fondo? Illusi. Salvini espone sul palco di Pontida 2019 i corpi di una madre e una bambina, presunte vittime dei fatti di Bibbiano, per fini di bieca propaganda. Abbiamo raggiunto un degrado del costume e della politica mai visto da 75 anni a oggi”, fa eco un altro. Altri ricordano dichiarazioni dell’ex ministro dell’Interno, quando “sermoneggiava”: “Mi vergogno a nome di chi coinvolge i bambini nella polemica politica, lasciate perdere i figli e i bambini”. “Meno male che non si dovevano strumentalizzare i bambini! Vero? E allora cosa ci faceva una bimba di Bibbiano sul palco?”, domandano in tanti.

L’uso strumentale e propagandistico di un bambino proprio da chi chiedeva di lasciare i minori fuori dalla polemica politica è inaccettabile. Lo dicono i politici, a partire da Carlo Calenda (“Che gente siete per usare bambini su un palco. Tutti a testa china davanti a questo schifo? Siete senza onore”), e lo dice la gente, l’opinione pubblica.

“Salvini oggi ha dato il meglio di sé, strumentalizzando il caso di Bibbiano. Lo sciacallo leghista è sempre in prima linea”. E ancora: “Credevate di aver toccato il fondo? Illusi. Salvini espone sul palco di Pontida 2019 i corpi di una madre e una bambina, presunte vittime dei fatti di Bibbiano, per fini di bieca propaganda. Abbiamo raggiunto un degrado del costume e della politica mai visto da 75 anni a oggi”. E in molti rinfacciano al leader della Lega l’ipocrisia: “Lui che chiedeva di non strumentalizzare i bambini quando ha usato la Polizia di Stato per far giocare il suo pargolo con una moto d’acqua, ora porta sul palco una bimba?”.