Carcere Latina: sospeso dal servizio assistente polizia penitenziaria arrestato ieri

145

Agenpress. È stato sospeso dal servizio, con provvedimento del Direttore Generale del Personale e delle Risorse del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria, l’Assistente Capo Coordinatore della Casa Circondariale di Latina arrestato ieri mattina per disposizione del GIP presso il Tribunale di Latina.

L’inchiesta, partita dalla segnalazione di alcune anomalie che si stavano verificando in carcere fatta dei vertici dell’istituto e successivamente frutto delle indagini svolte in collaborazione da Carabinieri e uomini della Polizia Penitenziaria del reparto in servizio nel carcere stesso, ha portato all’arresto di 34 persone, accusate a vario titolo di ipotesi di reato che vanno dalla detenzione illecita allo spaccio di sostanze stupefacenti, alla corruzione, al falso ideologico e alla truffa aggravata.

Fra i destinatari del provvedimento di custodia cautelare in carcere, oltre all’Assistente Capo Coordinatore, anche un Ispettore Superiore in quiescenza: il primo accusato di corruzione, falso e violazione del testo unico sugli stupefacenti, il secondo di corruzione per un atto d’ufficio, tutti reati consumati in ambiente penitenziario.

Nel disporre il provvedimento di sospensione, il DAP confida nel lavoro della magistratura e al tempo stesso esprime la massima fiducia nei confronti dell’operato e della professionalità degli appartenenti al Corpo di Polizia Penitenziaria che quotidianamente svolgono in maniera eticamente impeccabile il loro lavoro.