Messina. Rapinano, picchiano e violentano una donna di 90 anni. Arrestati due minorenni

336

Agenpress – Hanno rapinato e abusato di una donna di 90 anni che aveva tentato di resistere all’aggressione. Colpevoli del fatto due minorenni, uno di 17 anni e l’altro di 14, individuati e condotti in un centro di prima accoglienza presso il Tribunale per i minorenni di Messina.

La vittima, ridotta in gravi condizioni, è stata salvata dalla polizia avvertita dalla figlia e ora è in ospedale per ferite, escoriazioni e fratture multiple.

L’anziana aveva aperto la porta ai due ragazzi senza alcun problema, conoscendo uno dei due come amico del nipote. Ma, una volta varcata la soglia, i due hanno cominciato a rovistare nei cassetti alla ricerca di denaro e di oggetti preziosi.

Quelli che poi la polizia ha recuperato insieme con un coltello che però non è stato usato. Non ce n’era bisogno per la fragilità della vittima, che comunque ha cercato di resistere con tutte le sue forze e per questo è stata violentemente aggredita, scaraventata a terra e abusata.

I poliziotti l’hanno trovata piena di lividi e di sangue, ma cosciente. Sarebbe stata lei stessa a indirizzare i poliziotti verso i due aggressori che sono stati subito dopo rintracciati con gli abiti ancora intrisi di sangue.