Home Politica Taverna a Renzi: “Stai barattando la stabilità di questo Paese con i...

Taverna a Renzi: “Stai barattando la stabilità di questo Paese con i tuoi interessi personali”

877

Agenpress. A me il nome Matteo è sempre piaciuto ma dopo le ultime vicende politiche, se dovessi avere un altro figlio, ci penserei due volte prima di dargli questo nome. Infatti, in politica, sembra che ultimamente stia dilagando la sindrome di instabilità dei Matteo. E mi riferisco a quei due Matteo in particolare. Uno dei quali non voglio neanche nominare, perché già fa di tutto per far parlare di sé e non sarò certo io a dargli soddisfazione – dichiara l’On. Paola Taverna – .

L’altro Matteo, che pure conosciamo, proprio in questi giorni sta rivivendo la stessa sindrome.

Renzi, parliamone: hai detto sì a questo governo da Senatore del Pd. Oggi ci comunichi che invece no, il Pd prendesse pure il suo corso! Che non contasse sulla tua devozione! Che tu hai in mente altre e grandi cose per il Paese! Insomma, ai posteri l’ardua sentenza su questo scisma che, se vi separa, certo, consensualmente, non ci fa stare tutti completamente tranquilli, ma per un motivo, sai? Questa “Renzata”, come Beppe sapientemente ha ribattezzato, grida: “Precarizziamo il Paese! Facciamolo tremare ancora un po’ visto che le scosse telluriche dell’estate non sono bastate! Serviamo gli interessi che a noi interessano, i nostri, mica quelli degli altri, mica gli interessi di una nazione che di sfide da affrontare ne ha già in esubero!” – continua Paola Taverna -.

Noi, intanto, dagli spalti di questa intensa competizione che potremmo chiamare “Perde chi la combina più grossa!”, restiamo davvero perplessi. Se fossi maligna potrei pensare che ti servono i soldi destinati ai gruppi o che speri di trovare un posto ai tavoli per le nuove nomine o, addirittura, che vuoi provare a fare l’ago della bilancia di questo nuovo governo. Ma temo sia solo la tua solita arroganza e tanto rancore verso il partito che hai di gran lunga contribuito a devastare.

Questa estate ci ha insegnato tanto. Una cosa fra tutte, e più di altre. I nostri princìpi e i nostri valori non sono in discussione. Non lo sono mai stati. Qualcuno, a convenienza, li chiamava NO, per noi sono la nostra spina dorsale. Per noi la consapevolezza di chi eravamo, di chi siamo e di chi possiamo essere ci fanno da pungolo incoraggiante e da prezioso spartiacque.

Questa Renzata, per noi come MoVimento, non cambia nulla proprio perché andiamo avanti con i progetti per i cittadini. Non ci faremo distrarre mentre lavoriamo con dedizione per far ripartire il Paese!

Ma un conto lo chiederemo se ci sarà da chiederlo: caro Renzi, se questa tua incauta operazione dovesse terminare – come un fiume alla sua foce – nella caduta del nuovo governo Conte, allora sì che ti chiederemo il conto, perché vorrà dire che ti sei assunto la responsabilità sbagliata.. barattando la stabilità di questo Paese con i tuoi interessi personali. – conclude Paola Taverna


Compra il tuo spazio pubblicitario su Agenpress
2.000.000 di Page Views/mese
500.000 Visitatori Unici/mese

Info: +39 338 8858 641