Clima. Riscaldamento pianeta record. Negli ultimi 5 anni +0,2 gradi

132

Agenpress – Il periodo 2015-2019 si prevede sarà il periodo più caldo di cinque anni mai registrato con un +0,2 gradi rispetto al 2011-2015, mentre la temperatura media globale è aumentata di 1,1 gradi dal periodo preindustriale.

Questo l’ allarme lanciato in occasione del Summit di New York dall’ Organizzazione meteorologica mondiale (Omm). Nel rapporto si evidenzia che tutti i segnali rivelatori e gli impatti dei cambiamenti climatici sono aumentati negli ultimi cinque anni così come c’è un record di crescita dei gas serra.

Nel periodo maggio 2014-2019, il tasso di innalzamento medio globale del livello del mare è stato di 5mm all’anno, rispetto a 4mm all’anno nel decennio 2007-2016. “Questo è sostanzialmente più veloce – dice l’Omm – del tasso medio dal 1993 di 3,2 mm all’anno”.

“Le cause e gli impatti dei cambiamenti climatici stanno aumentando anziché rallentare”, ha affermato il segretario generale dell’Omm, Petteri Taalas, copresidente del gruppo scientifico consultivo del vertice sul clima delle Nazioni Unite. “L’aumento del livello del mare è accelerato e temiamo un brusco calo delle calotte glaciali dell’Antartico e della Groenlandia, che aggraverà il futuro aumento”. A questo vanno aggiunti gli eventi estremi: “Come abbiamo visto quest’anno con tragici effetti alle Bahamas e in Mozambico, l’innalzamento del livello del mare e le intense tempeste tropicali hanno provocato catastrofi umanitarie ed economiche “, ha detto Taalas sottolineando che “le sfide sono immense”. “Per fermare un aumento della temperatura globale di oltre 2 gradi rispetto ai livelli preindustriali, il livello di ambizione deve essere triplicato. E per limitare l’aumento a 1,5 gradi, deve essere moltiplicato per cinque “, ha detto ancora Taalas.