Fridays for Future. Faisa Cisal sostiene i giovani che si battono per il clima

137

Agenpress. Domani i giovani di tutta Italia marceranno in favore della tutela dell’ambiente ormai a forte rischio per via del surriscaldamento globale.

Un cambiamento di paradigma non è più rinviabile, sono necessari investimenti finalizzati alla tutela ambientale e alla salvaguardia dell’equilibrio della Terra.

La Faisa Cisal si associa a questa iniziativa e la condivide, affinché si affermi una vera e propria cultura ambientalista anche per quanto riguarda la mobilità, che sia ecologicamente sostenibile, come anche il rilancio di una vera – e non solo evocata-  nuova e buona occupazione.

Questo sforzo culturale ed economico, che si chiede al Governo attraverso lo sviluppo del Green New Deal, riguarda anche il mondo del trasporto che ha risorse sempre più risicate.

Questa deve diventare l’occasione di rilancio e di unificazione del Paese che sconta, soprattutto nel Sud Italia, un’arretratezza infrastrutturale che non garantisce neanche i livelli minimi di trasporto, non assicurando così il diritto alla mobilità, né alla tutela occupazionale ed ancor meno quella ambientale.

Pertanto, è necessario cogliere l’assoluto ed incondizionato grido di allarme dei giovani prestando la massima attenzione affinché questa sia una vera opportunità di cambiamento e non si trasformi in una moda o, ancora peggio, nell’occasione dei potentati economici di trasformarlo in un business.

Lo ha dichiarato Mauro Mongelli –Segretario Generale FAISA CISAL