Regioni, anche medici non specializzati in Sistema Sanitario Nazionale

570

Agenpress. Il Codacons appoggia le proposte approvate oggi dalla Conferenza delle Regioni che prevedono di consentire l’accesso al Sistema sanitario nazionale anche di medici privi di diploma di specializzazione, garantendo loro di conseguire un titolo di specializzazione.

“La carenza di medici è una emergenza nazionale che va affrontata con misure urgenti – spiega il presidente Carlo Rienzi – Già oggi sul territorio molti presidi sanitari vengono chiusi per mancanza di personale, e di questo passo nei prossimi anni ben 15.000 camici bianchi mancheranno all’appello a causa del turnover, con ripercussioni enormi sul servizio reso all’utenza”.

“Per questo siamo d’accordo sull’ingresso di medici non specializzati, e chiediamo di accreditare presso il SSN anche gli studi medici privati, che devono operare per sopperire alla mancanza di camici bianchi alle stesse condizioni delle cliniche convenzionate” – conclude Rienzi.