Clima, Brignone-Civati (Possibile): Da noi proposte contro cambiamento climatico, politica ascolti ragazzi in piazza

172

Agenpress. “Abbiamo aderito con piena convinzione, perché la politica deve ascoltare i ragazzi e le ragazze in piazza oggi”. Lo dichiarano la segretaria di Possibile, Beatrice Brignone, e il fondatore, Giuseppe Civati, in merito alla mobilitazione per il clima di oggi. I nostri comitati in tutta Italia hanno partecipato ai Fridays for Future, e ora è tempo che il governo si faccia carico delle richieste delle decine di migliaia di ragazze e ragazzi in piazza oggi.

“Via dal carbone, libero scambio di energia, 30 milioni di alberi all’anno, raddoppiare i fondi a università e ricerca: abbiamo presentato – aggiunge Civati – nelle scorse settimane un piano per il governo del cambiamento climatico, che mettiamo a disposizione delle forze di maggioranza. Si tratta di una questione che è politica nel senso più profondo, stiamo parlando di sopravvivenza del pianeta. Chi era in piazza oggi lo ha capito da tempo. Eppure, continuiamo a non fare nulla di significativo”.

“A chi dice che le manifestazioni di oggi sono fatte da ragazzi viziati, da bambini che farebbero meglio a stare a scuola, a chi semplifica tutto parlando di “bigi autorizzati” – conclude Brignone – vorrei mostrare cosa è successo nella mia città, Senigallia: un corteo enorme di studentesse e studenti e degli adulti che si sono uniti alle loro manifestazioni, attraverso il PercorriMisa, devastato dall’alluvione, verso il Bosco del fiume che sta subendo una massiccia deforestazione, e che vogliamo difendere dalle ruspe e dal taglio indiscriminato. E, arrivati, armati di palette, si ripiantano gli alberi massicciamente e indistintamente tagliati sull’argine del fiume. La risposta migliore a chi finge di non capire un movimento mondiale, che vuole atti concreti per il territorio e per il Pianeta, e che sta risvegliando le coscienze”.