Clima. Un milione di ragazzi in piazza. Costa: “ascoltare i giovani e agire subito”

149

Agenpress – Oltre un milione di partecipanti ai cortei in tutta Italia per chiedere ai potenti della Terra di intervenire contro i cambiamenti climatici. Da Milano a Napoli, tanti giovani scandiscono i loro slogan: “Ci avete rotto i polmoni” e “Non rompeteci il futuro”. Sono 200mila a Roma, la piazza con più presenze, seguita dal capoluogo lombardo con 150mila.

“Diamo ai giovani lo spazio che meritano e che si sono guadagnati, senza mettere alcun cappello sui loro messaggi, e consapevoli che le loro proteste sono rivolte verso di noi, verso le scelte della politica nazionale e internazionale, dobbiamo ascoltarli e agire subito”. Lo ha affermato il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa.

“Non possiamo più permetterci di agire seguendo la logica dell’emergenza – ha aggiunto Costa – Dobbiamo avere una visione di lungo spettro e costruirla insieme alla classe dirigente del futuro: i ragazzi e le ragazze che oggi sono in piazza a manifestare. Questa ondata, questa loro voglia di osare, mette ancor più noi rappresentanti delle istituzioni dinanzi all’urgenza di agire subito, di farlo prima che sia troppo tardi, perché non abbiamo un pianeta B”.