Baretta (Mef): utile ricevere idee da Re Mind – filiera industriale e manifatturiera dell’immobiliare

236

Crisafi (Re Mind): il consiglio dei ministri di oggi cominci ad attuare la parte real estate del programma di governo con misure virtuose per la filiera immobiliare


Agenpress. Presso l’Hotel Bernini a Roma nella giornata odierna Re Mind, il nuovo soggetto nato con l’obiettivo di favorire buone pratiche sul confronto proattivo tra Istituzioni pubbliche e operatori della filiera industriale e manifatturiera del real estate, ha aperto il Convegno sulla “Sicurezza della Popolazione, degli Immobili e degli Investimenti”.

Pier Paolo Baretta, sottosegretario del Ministero dell’ Economia e delle Finanze, nel suo messaggio di saluto iniziale ha sottolineando a Paolo Crisafi, presidente di Re Mind, come “sarà utile ricevere spunti e idee dalla filiera industriale e manifatturiera dell immobiliare promossa da Re Mind”.

Baretta ha proseguito evidenziando come il nuovo Governo intenda non solo perseguire gli obiettivi dell Agenda 2030 delle NU tra cui quello di rendere le città più inclusive,sicure e sostenibili, ma anche favorire politiche capaci di garantire a tutti l accesso ad alloggi pubblici e privati adeguati e sicuri.

” Su questo percorso intende muoversi il Governo – ha detto il Sottosegretario all’ Economia – mettendo al centro della propria azione interventi di rigenerazione urbana capaci di ridurre il consumo del suolo e recuperare e manutenere il patrimonio immobiliare gia’ disponibile “.

Paolo Crisafi, presidente Re Mind, nel suo intervento di apertura, ha evidenziato l’ importanza del ruolo e della funzione di un soggetto come Re Mind, capace di creare nuove sinergie tra pubblico e operatori privati della filiera immobiliare per favorire la piena ripresa di un settore da sempre trainante dell’ economia italiana.

 

” Nei prossimi anni – ha continuato Crisafi – è urgente raggiungere obiettivi di sviluppo su parametri che rispettino valori ambientali e sostenibili verso più alti livelli di sicurezza e di benessere urbano superando definitivamente le criticità e contraddizioni del passato”.

Per fare questo, ha sottolineato il fondatore e Presidente di Re Mind, occorre una nuova vitalità nel settore immobiliare, competenze, energie ed entusiasmo. ” siamo pronti a dare il nostro contributo – ha concluso Crisafi – forti di una filiera di professionisti, managers e imprenditori di alto valore e di una consolidata esperienza: con i lavori del think yank e degli ulteriori tavoli di lavoro intendiamo fornire spunti al Consiglio dei Ministri che si riunisce oggi proprio per trattare l’applicazione concreta del programma di governo, programma che contiene diverse parti immobiliari. Insieme alle forze politiche di governo e di opposizione intendiamo fare la nostra parte; in particolare il dialogo è acceso con il sottosegretario MEf Baretta  per perseguire misure per lo sviluppo e la crescita del Paese”.