L’ opinione di Roberto Napoletano. C’era una volta l’Italia

361
Roberto Napoletano Direttore del Quotidiano del Sud e l'Altravoce dell'Italia

Agenpress – Ho davanti agli occhi la faccia di Romano Prodi che mi racconta l’incontro con il signor Mittal di una dozzina di anni fa a un convegno. Soprattutto, la risposta a una sua domanda: qual è il migliore stabilimento siderurgico in Europa? Taranto.

La vecchia Finsider dell’Iri ha regalato all’Italia l’impianto che garantiva a tutti i Paesi europei l’indipendenza nella disponibilità di una materia cruciale (l’acciaio) per lo sviluppo industriale. L’uscita dall’orbita pubblica è stata fatale.

Hanno fatto il resto: la moda di non parlare di politica industriale, il respiro corto del capitalismo familiare italiano, l’attacco della magistratura senza una minima verifica con gli standard ambientali europei, le demagogie dei politici pugliesi, l’ignoranza elevata a potere ministeriale da Di Maio. Il Medioevo è luce rispetto all’oscurantismo di questa storia.

Per leggere la versione  integrale dell’editoriale del direttore Roberto Napoletano clicca qui:

https://www.quotidianodelsud.it/laltravocedellitalia/editoriali/2019/11/06/leditoriale-del-direttore-roberto-napoletano-laltravoce-cera-una-volta-litalia/