Consob. Il 30% degli italiani non sa cosa sia il conto corrente. Patrimonio finanziario famiglie in calo

318

Agenpress –  A non sapere cosa siano conto corrente e altri strumenti come azioni, obbligazioni, fondi comuni e Bitcoin è infatti “oltre il 30%” del campione (composto da 3.056 persone) intervistato dalla Consob per il Rapporto 2019 sulle scelte di investimento delle famiglie.

“Il 21% degli intervistati non conosce nessuna delle nozioni di base (inflazione, relazione rischio-rendimento, diversificazione, caratteristiche dei mutui, interesse composto) e di quelle avanzate (riferite ai titoli obbligazionari)”.

Il 12% degli italiani intervistati – continua il Rapporto Consob 2019 sulle scelte di investimento delle famiglie italiane – mostra padronanza di 4 dei 7 concetti presentati, mentre esclusivamente il 2% definisce correttamente tutte le nozioni. Sulla consapevolezza del proprio livello di conoscenze finanziarie, poi, “in media il 34% del campione mostra un disallineamento fra conoscenze reali e conoscenze percepite che si traduce in una sovrastima nel 14% dei casi e in una sottostima nel restante 20%”.

Dai conti correnti ai mutui, dalle azioni alle obbligazioni, il patrimonio finanziario delle famiglie italiane (compreso l’indebitamento), si sta erodendo. Nel 2018, infatti, “le attività finanziarie lorde hanno registrato una contrazione del 3,1% (-0,5% il dato dell’area euro), a fronte di una crescita delle attività reali del 2,7% e una diminuzione delle passività pari allo 0,7%”.

Gli italiani continuano a mettere i loro soldi da parte, ma quelli che riescono a farlo stanno diminuendo e piano piano lo stock di risparmio rischia di erodersi. A risparmiare in modo regolare, soprattutto per motivi precauzionali, è “il 31% degli intervistati, in lieve calo rispetto all’anno precedente quando il dato si attestava al 33%”.