Carfagna: “Forza Italia Viva”? Suggestiva”. Renzi apre le porte, Italia Viva approdo naturale

304

Agenpress – “Se Renzi dichiarasse di non voler sostenere più il governo di sinistra ma di avere altre ambizioni, Forza Italia Viva potrebbe essere una suggestione. Di Forza Italia mi fa rabbia la sudditanza psicologica nei confronti del sovranismo”.

Lo ha detto Mara Carfagna, intervenendo al festival de Linkiesta a Milano, parla del futuro del centrodestra, di Forza Italia e dei suoi rapporti con Italia Viva di Matteo Renzi. Il nostro rapporto con Renzi? “Giochiamo in campi diversi e lui sostiene un governo con 5 Stelle e Leu – ha detto Carfagna – e la mia ambizione è quella di costruire un centrodestra ampio e non autoritario”. “Ho molto rispetto per il suo percorso”, ha concluso a mo’ di battuta, ma se “lascia un governo di sinistra sinistra, allora “Forza Italia Viva” potrebbe essere una opzione.

“Il mio campo di gioco resta quello del centrodestra, e la mia ambizione è farne uno alto, nobile, coraggioso autorevole e non autoritario. Ho molto rispetto per Matteo Renzi ma non è un percorso sovrapponibile al mio“. Finché sostiene la sinistra, in sostanza, “giochiamo in due metà campo differenti. E vogliamo restare in questa metà campo”.

“Questa – ha spiegato – è una fase di passaggio per la nostra comunità, cosa accadrà nelle prossime ore e nei prossimi giorni non lo so, su questo ci stiamo ragionando. Ci sono persone che dopo 25 anni non si trovano più a loro agio in Forza Italia“.

Pronta la risposta di Renzi, ospite sempre a Linkiesta Festival: “Porte aperte a chi vorrà venire a far parte del progetto non come ospite ma come dirigente, vale per Mara Carfagna e altri dirigenti, ma non tiriamo la giacchetta. Italia Viva è l’approdo naturale per tutti, è questione di tempo”.

“Non tiriamo la giacca a nessuno, tanto meno a Mara”, ma “una parte significativa di coloro che hanno creduto in Forza Italia non si riconosce nel sovranismo di Salvini”.

“Le nostre porte sono aperte per loro, non da ospiti ma da dirigenti e – ha detto Renzi – credo che ci siano parlamentari che già dai prossimi giorni possano valutare un’adesione ai gruppi di Italia Viva”. “Rispettiamo chi – ha concluso – attraversa un momento di travaglio”, ma “Italia Viva è un approdo naturale per tutti perché per noi ciò che conta è il rispetto delle idee altrui”.