RAI, Sen. Francesco Verducci (PD): Il calo degli ascolti di Raiuno è eclatante, occorre voltare pagina

116

Agenpress. Il senatore Pd, Francesco Verducci al quotidiano online Spraynews.it in qualità di vicepresidente della commissione cultura del Senato e componente della commissione di Vigilanza Rai, commenta la situazione dell’azienda del servizio pubblico televisivo e afferma:

“In Rai c’è un tema di pluralismo perché la Rai è ancora quella sovranista, costruita a immagine e somiglianza di Foa e della sua maggioranza in consiglio di amministrazione. Questo è insostenibile e io mi aspetto una discontinuità rispetto all’occupazione dei 14 mesi precedenti. Una occupazione, voglio ricordarlo con forza, che ha portato ad una crisi di ascolti senza precedenti. La crisi di ascolti di Raiuno nello specifico è una crisi di credibilità enorme.

E’ vero che ci sono programmi importanti che danno lustro alla Rai, penso ad Alberto Angela o all’intelligenza di Fiorello, però rimane che Raiuno è un canale che nell’arco della giornata ha perso moltissimi telespettatori. E se non regge Raiuno viene giù tutta l’azienda del servizio pubblico. Il dato degli ascolti persi dal Tg1 e dal Tg2 è eclatante. L’edizione più importante del Tg1, quella delle 20, e l’edizione più importante del Tg2, quella delle 13 hanno avuto cali di ascolto verticali.

Quindi mi auguro che i temi Raiuno, Tg1 e Tg2 non rimangano sospesi, sono questioni che vanno affrontate.  Come parlamentare in Commissione di vigilanza Rai dico che il calo degli ascolti del servizio pubblico, causato dal sovranismo esasperato di quest’anno e mezzo, è inaccettabile e che bisogna voltare pagina. Vede, non ci deve essere una Rai giallorossa dopo quella gialloverde.

Ci deve essere una Rai autonoma, rispettosa e pluralista. E mi auguro anche, per quel che riguarda il personale del servizio pubblico, che si possa finalmente dare attuazione a quell’articolo del Contratto di servizio – voluto con forza dal Pd nella scorsa legislatura – che per la prima volta mette al centro di tutte le strategie dell’azienda il tema dei lavoratori, del riconoscimento della loro professionalità. Quindi merito e rappresentanza nelle loro carriere”.

Così il sentore Verducci a Spraynews.it.