Cucchi. La sorella Ilaria pronta a querelare Salvini. Stefano non è morto per la droga

333

Agenpress – “Che c’entra la droga? Salvini perde sempre l’occasione per stare zitto. Anch’io da madre sono contro la droga, ma Stefano non è morto di droga. Contro questo pregiudizio e contro questi personaggi ci siamo dovuti battere per anni. Tanti di questi personaggi sono stati chiamati a rispondere in un’aula di giustizia, e non escludo che il prossimo possa essere proprio Salvini”.

“Stefano non è morto di droga, cosa c’entra la droga?”. Ilaria Cucchi non ci sta. Ed è pronta a querelare Matteo Salvini. Il leader della Lega, commentando la sentenza di condanna per i carabinieri ritenuti responsabili della morte di Stefano Cucchi, ha detto che rispetta la famiglia ma il caso “dimostra che la droga fa male”.

I giudici della Corte d’Assise di Appello di Roma hanno deciso per un’assoluzione e quattro prescrizioni nei confronti dei cinque medici dell’ospedale Sandro Pertini coinvolti nella vicenda. I due carabinieri Alessio Di Bernardo e Raffaele D’Alessandro sono staticondannati a 12 anni per omicidio preterintenzionale.