opinione di Roberto Napoletano. Basta chiacchiere, pacchetto di mischia di Stato, Cassa depositi e prestiti e banche per nazionalizzare l’Ilva

261
Roberto Napoletano Direttore del Quotidiano del Sud e l'Altravoce dell'Italia

Agenpress – Se non si vuole superare la soglia del ridicolo e, soprattutto, mettere ancora di più a rischio la fiducia sprecando la dote di credibilità sui mercati conquistata dal nuovo governo, bisogna che il Presidente del Consiglio Conte e il ministro dell’Economia Gualtieri prendano in mano la situazione dell’Ilva e giochino senza se e senza ma la carta della nazionalizzazione che coinvolga lo Stato, la Cassa Depositi e prestiti e le grandi banche perlomeno come leva finanziaria.

Ci metti i soldi del primo e della seconda, aggiungi il volano delle banche, e fai il pacchetto di mischia da cui partire con una società a capitale pubblico. Intesa Sanpaolo è pronta a investire 30 miliardi in due anni sul Mezzogiorno e fatica a trovare impieghi per fare infrastrutture che sono il motore della crescita. Non si tirerebbe di certo indietro in questo caso che vi sarebbe anche la garanzia dello Stato.

Per leggere la versione  integrale dell’editoriale del direttore Roberto Napoletano clicca qui:

https://www.quotidianodelsud.it/laltravocedellitalia/editoriali/economia/2019/11/17/leditoriale-di-roberto-napoletano-laltravoce-dellitalia-basta-chiacchiere-pacchetto-di-mischia-di-stato-cassa-depositi-e-prestiti-e-banche-per-nazionalizzare-lilva/