Iran. Proteste contro il rincaro benzina. I leader verranno impiccati

271

Agenpress –  I leader delle violente proteste contro il rincaro della benzina in corso dal fine settimana in Iran verranno impiccati. Lo sostiene il quotidiano conservatore Kayhan, molto vicino alla Guida suprema Ali Khamenei, citando fonti giudiziarie, secondo cui i dimostranti sarebbero stati pagati per “creare il caos”.

Il crimine che verrà contestato ai manifestanti, sottolinea il giornale, è quello di ‘Baghi’, cioè rivolta armata contro le autorità e i principi del sistema della Repubblica islamica.

“Un gruppo di leader dei disordini, che sono stati recentemente arrestati, ha confessato di essere stato incaricato di creare il caos e danneggiare e incendiare le proprietà pubbliche e avevano armi, coltelli e maschere. I colpevoli hanno anche detto di aver ricevuto in cambio denaro e la garanzia di poter lasciare il Paese se fossero stati identificati”.