Mercato immobiliare vivace a Milano, Roma e Napoli

172

Agenpress. Mercato immobiliare dinamico nelle grandi città. Negli ultimi due anni c’è stato, infatti, un aumento medio dei prezzi del 2,9%. E’ quanto emerge da una analisi dell’ufficio studi del Gruppo Tecnocasa che ha analizzato tre grandi città Milano, Roma e Napoli per vedere come si sono comportate negli ultimi due anni, quali quartieri si sono dimostrati più dinamici in termini di recupero dei valori e le motivazioni che hanno portato a questo risultato.

In base alle analisi si nota che sono spesso quartieri periferici, i cui immobili erano stati fortemente penalizzati dalla crisi e i cui prezzi, decisamente bassi, hanno attirato giovani acquirenti di prima casa ed investitori.

A Milano, in particolare, negli ultimi due anni c’è stato un incremento medio dei valori del 17,4%: il mercato appare vivace grazie ad una domanda sostenuta anche da parte degli investitori e, soprattutto, grazie anche agli interventi di riqualificazione che hanno migliorato molte aree della città e che stanno attirando l’interesse degli investitori. Il quartiere che si è rivalutato maggiormente è stato quello di Farini che ha visto una crescita superiore al 50%.

Nella Capitale, invece, i prezzi non hanno ancora intrapreso un sentiero di crescita. Infatti continuano a scendere, meno rispetto al passato e, negli ultimi due anni, hanno messo a segno una contrazione del 4,1%. Ci sono, però, dei quartieri che fanno eccezione e che hanno visto nello stesso arco temporale un recupero dei valori. Tra questi spicca l’Eur che, negli ultimi anni, ha visto una continua valorizzazione legata all’arrivo del museo di Fendi con la sede della maison, ai nuovi uffici della “A.S.Roma” che hanno portato anche ad una maggiore richiesta di spazi ad uso ufficio.

Per quanto riguarda il capoluogo partenopeo negli ultimi due anni, invece, si segnala un aumento dei valori del 4,7%. A Napoli, negli ultimi due anni, c’è stato un forte aumento dei flussi turistici e questo ha portato ad una crescita importante degli acquisti per investimento che sono pari al 36,5% di tutti quelli realizzati con le nostre agenzie in città.