Sen Domenico Scilipoti Isgrò (FI): “Stato sovietico per tasse e tributi. E i debiti della PA?”

237

Agenpress. “Si legge,  all’art 96 della legge di bilancio, che lo Stato avrà maggior facilità nelle procedure di recupero  per tasse e tributi non  riscossi, entrando direttamente nei conti correnti dei morosi, con procedure ancor più snelle e veloci delle attuali, già di per sè invasive. Siamo allo Stato sovietico che ha potere di vita o morte sui cittadini. Tuttavia è interessante domandarsi se oggi vi è parità di trattamento.

Ossia. Il cittadino, imprenditore o commerciante, che a sua volta vanta crediti nei confronti della PA deve aspettare spesso tempi intollerabili per essere soddisfatto nelle sue legittime ragioni e questi ritardi in molti casi creano turbative e gravi danni, talora irreparabili. E allora, con la stessa rapidità  con la quale lo Stato  mette in esecuzione i suoi crediti,  chiediamo che il cittadino possa a  sua volta ottenere soddisfazione dei crediti che vanta nei riguardi delle  pubbliche amministrazioni”: lo dice in una nota il Senatore di Forza Italia e Presidente di Unione Cristiana Domenico Scilipoti Isgrò.