L’opinione di Roberto Napoletano. Il numero verità per redistribuire ed evitare che l’Italia sparisca

359
Roberto Napoletano Direttore del Quotidiano del Sud e l'Altravoce dell'Italia

Autonomia, per Lep e perequazione infrastrutturale si tenga conto della spesa media strutturata 2000/2017


Agenpress. Il colpo del secolo tentato dall’ex ministra leghista, Erika Stefani, passata alla storia per avere mentito in Parlamento sulla distribuzione tra Nord e Sud dei trasferimenti pubblici, è stato sventato. Non bastava a lei e ai Governatori di Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna la pancia piena di 60 miliardi l’anno di spesa pubblica allargata (coinvolge tutti i soggetti istituzionali e economici) indebitamente sottratti alle regioni meridionali. Voleva allungare le mani fameliche anche sulla spesa statale centrale dove permane un minimo di perequazione solidaristica tra i territori.

Per questo ci è difficile indulgere alla critica qualunquista, tanto peggio tanto meglio, di chi boccia senza se e senza ma lo sforzo di una legge quadro di Autonomia del ministro Boccia che ribalta totalmente la logica miope di rapina che ha dominato fino a oggi portando a azzerare (0,15% del Pil) la spesa per infrastrutture di sviluppo nelle regioni meridionali teorizzando e perseguendo un disegno di integrazione industriale e di servizi tra Nord Italia e Nord Europa. Scelta più miope non si poteva compiere.

Per leggere la versione  integrale dell’editoriale del direttore Roberto Napoletano clicca qui:

https://www.quotidianodelsud.it/laltravocedellitalia/editoriali/2019/11/29/leditoriale-di-roberto-napoletano-laltravoce-dellitalia-il-numero-verita-per-redistribuire-ed-evitare-che-litalia-sparisca/