Sindacati a Roma. Furlan (Cisl): “da Alitalia all’Ilva, in un anno non è cambiato nulla”

270

Agenpress – “Noi non vogliamo lasciare per terra nessun lavoratore e nessuna lavoratrice. Da Alitalia all’Ilva vogliamo esuberi zero e piani industriali seri e importanti che diano prospettive”.
Così la segretaria della Cisl Annamaria Furlan alla A manifestazione organizzata dai sindacati sulle crisi aziendali.

“Non ci bastano cambiamenti di modi: non abbiamo bisogno di gentilezza ma di risposte. In un anno non è cambiato nulla”, ha aggiunto dal palco. “Il popolo del lavoro – ha proseguito Furlan – non vive di sondaggi elettorali e di tweet ma di lavoro e questo è quello che vogliamo. Invece di vedere quanto sale un partito e quanti sono i follower, guardate quanti disoccupati ci sono e quante vertenze non sono ancora chiuse”. Secondo Furlan “c’è un cinismo insopportabile da parte dell’imprese”, perchè “in un Paese che da anni dimostra che il lavoro non è centrale, che lavoratori e sindacati contano meno, è ovvio che anche le imprese possono pensare di fare quello che vogliono. E quando si stancano del giocattolo lasciano a casa migliaia di uomini e donne”