Coronavirus. Mistero sulla “morte” del dottor Li Wenliang

1459

Agenpress. “È morto il dottor Li Wenliang, medico di Wuhan che aveva cercato di dare l’allarme all’inizio dell’epidemia”

Poche ore dopo il South China Morning Post ha corretto: «Il dottor Li è in rianimazione, stiamo cercando di salvarlo», hanno fatto sapere dal suo ospedale.

“Il dottor Li Wenliang è uno degli otto medici che avevano cercato di avvertire i colleghi dell’epidemia di coronavirus ma erano stati redarguiti dalla polizia locale”. Nel pomeriggio il quotidiano ha cenncellato il tweet  sulla sua morte, mantenendo l’articolo sul sito che ne dava notizia, mentre altri media del regime hanno scritto che l’oculista sarebbe  ancora vivo ricoverato in terapia intensiva.

Una storia drammatica, uno schiaffo alle autorità di Wuhan e al sistema. Nella vicenda di questo medico di 34 anni si intrecciano i dubbi sugli errori, le omissioni e i ritardi dei dirigenti sanitari e politici di Wuhan all’inizio della crisi.