Riso non incluso nella lista dei Dazi, Ciocca (Lega): “Ma l’Europa da che parte sta?”

584

DOPPIA FREGATURA PER L’ITALIA: RISO NON INCLUSO NELLA LISTA DEI DAZI SULL’IMPORT DALLA CAMBOGIA E CONCLUSIONE DELL’ACCORDO CON IL VIETNAM


Agenpress. “Una giornata che si conclude ancora una volta con un grande interrogativo: ma l’Europa da che parte sta? Da un lato la Commissione europea esclude il riso dall’elenco di prodotti che dalla Cambogia saranno nuovamente soggetti a dazi e dall’altro il Parlamento da parere favorevole all’accordo di libero scambio con il Vietnam.”

E’ questo il commento dell’Eurodeputato Angelo Ciocca dopo il voto in seduta plenaria al Parlamento europeo di Strasburgo sull’accordo di libero scambio con il Vietnam.

“L’Europa parla di Green Deal, propone stanziamenti con cifre astronomiche come mille miliardi e poi stringe un accordo con un Paese come il Vietnam che usa ancora, e intende continuare, il carbone come principale risorsa per la produzione di energia elettrica.

Tanti sacrifici chiesti ai cittadini europei per poi sostenere un trattato commerciale con chi intende completare 100 centrali a carbone entro il 2030.

Ancora una volta – continua Ciocca –  stringiamo accordi commerciali con un Paese pronto ad invaderci con 80 mila tonnellate di riso a dazio zero e ad esercitare dumping sociale danneggiando le imprese europee.”

“L’Europa – conclude il Deputato – ha bisogno di recuperare credibilità e coerenza. Siglare un accordo con un Paese che non rispetta i diritti umani e che ha bassissimi standard ambientali non va certo in questa direzione .”