Burkina Faso. Attacco contro una Chiesa protestante, 24 morti e 18 feriti

198

Agnepress –  Almeno 24 persone sono state uccise e 18 ferite nel corso di un attacco da parte di uomini armati,  contro una chiesa protestante, piena di fedeli, nel villaggio di Pansi, nel nord del Burkina Faso.

Lo ha annunciato il governatore della regione, il colonnello Salfo Kaborè, con un comunicato.  Il pastore che officiava la messa è tra le vittime del blitz. Sono diverse, inoltre, le persone rapite dai sospetti jihadisti. Questo è l’ultimo di una serie di attacchi ad opera di miliziani islamisti. Dal 2015, infatti, nel Burkina Faso sono state uccise centinaia di persone e oltre 500mila sono sfollate.

La scorsa settimana sette persone sono state sequestrate dalla casa di un pastore nella stessa provincia di Yagha, e in seguito sono stati trovati cinque corpi. Nell’ultimo mese sono state almeno 60 le persone uccise in altri due attacchi nel nord del Paese.

Con l’esercito incapace di difendere la popolazione, le autorità hanno iniziato a reclutare volontari. Dopo due settimane di addestramento vengono dotati di armi per difendere i villaggi più vulnerabili, quelli vicino al confine con Mali e Niger.