Coronavirus. Regimenti (Lega): “Dalla Cina numeri poco credibili, occorre chiarezza”

375

Agenpress. “Esprimo preoccupazione sui dati relativi alla diffusione del coronavirus comunicati dalle autorità cinesi, che probabilmente hanno il massimo interesse a minimizzare il problema. Serve massima chiarezza, occorrono numeri accertati per capire l’andamento, le dinamiche e la valutazione dei picchi epidemiologici del virus. L’arrivo a Pechino della task force dell’Organizzazione Mondiale della Sanità è un passo in avanti: non bisogna abbassare la guardia”.

Lo afferma l’eurodeputata della Lega Luisa Regimenti (Gruppo Identità e Democrazia), a proposito degli ultimi sviluppi del COVID-19, la malattia provocata dal coronavirus.

“La ricostruzione finora condivisa sulle origini del virus – aggiunge Regimenti – è poco credibile. Ci è stata somministrata una teoria sul passaggio tra specie che appare poco solida e che, anziché informare e spiegare, ha avuto l’effetto opposto. Ci fa sentire impotenti davanti a una minaccia globale che potrebbe avere profonde ripercussioni sull’Italia. Si pensi all’Africa, un continente nel quale una parte significativa della popolazione è spesso povera, malnutrita e già affetta da altre malattie infettive. Elementi – conclude – che la rendono più esposta al rischio coronavirus”.