Roma. Case popolari. R. Mussolini (con Giorgia). “Famiglie danneggiate da pasticcio grillini su morosità”

207
Rachele Mussolini, consigliere comunale della lista civica Con Giorgia e Vice Presidente della Commissione Controllo, Garanzia e Trasparenza di Roma Capitale

Agenpress – «La Raggi annuncia il recupero delle morosità delle case popolari di via Gonin, ma poi non permette agli inquilini che le abitano di verificare la propria posizione debitoria. Stando all’amministrazione a cinque stelle, questa situazione interesserebbe 20.000 assegnatari e 22.700 case popolari. Tuttavia, tanto il Campidoglio quanto le società incaricate di procedere con atti esecutivi, non sarebbero in possesso della documentazione che consente di sapere con certezza chi deve pagare e quanto.

Nonostante ciò il Campidoglio ha già stabilito che il recupero sarà di circa 100 milioni di euro. Come è possibile fare questa previsione se, di contro, gli uffici non sarebbero in possesso delle diverse situazioni debitorie dei morosi?

 

Proprio per questo motivo, nei giorni scorsi, ho presentato un’interrogazione con la quale chiedo al Sindaco e all’assessore competente di intervenire con urgenza affinché l’amministrazione, prima di procedere con atti ingiuntivi, notifichi le diverse posizioni debitorie attraverso un estratto conto certificato, documento finora negato a chi ne ha fatto giustamente richiesta. I grillini devono smetterla di violare in maniera sistematica i diritti di quanti abitano le case popolari: è giusto esigere il dovuto, ma va fatto secondo le modalità corrette e non con metodi che sono al limite della legalità».

Così Rachele Mussolini, consigliere comunale della lista civica Con Giorgia e Vice Presidente della Commissione Controllo, Garanzia e Trasparenza di Roma Capitale.