Ue. Garavini (IV). “Rafforziamo gli investimenti per indebolire i nazionalismi”

210
La senatrice Laura Garavini, Vicepresidente vicaria gruppo Italia Viva-Psi

La Vicepresidente del gruppo intervenendo in aula per le comunicazioni di Conte

Agenpress – “Occuparsi del bilancio europeo significa porre le basi strategiche per il futuro – o meno – dell’Unione. Per questo è importante che l’Italia chieda investimenti coraggiosi nella modernizzazione, nel sociale, nella ricerca, nel rispetto ambientale. E che lo faccia evitando qualsiasi aumento della pressione fiscale sui cittadini europei”.

Lo dichiara la senatrice Laura Garavini, Vicepresidente vicaria gruppo Italia Viva-Psi, intervenendo in aula per il dibattito sulle comunicazioni del presidente Conte in vista del Consiglio europeo straordinario del 20 febbraio.

“Individuando nuovi strumenti. A partire dalla contribuzione delle aziende con un impatto ambientale negativo. Dalle imposte sull’emissione di carbonio alle tasse sui profitti dei monopoli digitali. Per combattere così l’evasione e il fenomeno dei paradisi fiscali. Non bisogna tagliare – conclude la senatrice -. Al contrario bisogna investire. Perché diminuire le risorse significa prestare il fianco ai nazionalismi, oggi sempre più di moda”.